Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

L'Endodonzia

La polpa dentaria può degenerarsi a causa di un trauma o, molto più frequentemente, di una carie trascurata; una polpa dentaria che si infiamma può in seguito arrivare fino alla necrosi e quando ciò avviene il sintomo più evidente nonché il campanello d’allarme è il dolore.

A questo punto è necessario ricorrere alla devitalizzazione, ovvero sottoporre il paziente ad un intervento che privi il dente del tessuto vitale.

Possiamo suddividere la terapia endodontica in tre fasi principali:

- La fase diagnostica,
durante la quale viene valutata l’effettiva presenza di necrosi della polpa e si individuano le cause che hanno determinato la stessa. In base a tali dati verrà poi deciso come proseguire la terapia.
Nella fase diagnostica lo specialista utilizza alcuni test per valutare il livello di infiammazione; fra questi il test termico (che valuta la risposta della polpa agli stimoli termici), il test della palpazione o quello elettrico.
Ci si avvale di una radiografia ortopanoramica, che ha il compito di fornire al dentista informazioni molto importanti consentendo, oltre al controllo della terapia canalare, la diagnosi della lesione endodontica e delle patologie correlate.

- La fase preparatoria,
che segue quella diagnostica; in questa fase si accede alla camera pulpare e in seguito si effettua la sagomatura e la detersione del canale radicolare.
Gli strumenti utilizzati per la sagomatura sono in nickel-titanio e vengono prima utilizzati manualmente, poi collegati ad un trapano elettrico.
I canali radicolari sagomati vengono in seguito detersi con alcune soluzioni disinfettanti, in particolare ipoclorito di sodio, che hanno lo scopo di rimuovere i residui di polpa e la carica batterica. Al fine di isolare il dente da trattare per evitare l’ingestione dei liquidi disinfettanti, nonché la contaminazione dei canali radicolari da parte della saliva, viene usato uno strumento molto importante e il cui utilizzo è decisamente consigliato durante la devitalizzazione, che prende il nome di diga di gomma.

- La fase di otturazione,
che risulta indispensabile al fine di impedire una nuova proliferazione batterica, ha luogo quando i canali sono stati perfettamente sagomati e disinfettati. Tali canali vengono otturati con della guttaperca, un materiale termoplastico, biocompatibile ed inerte.

In seguito, il dente devitalizzato sarà debitamente ricostruito utilizzando i materiali e le tecniche che il dentista considererà più idonei, tenendo in considerazione anche le condizioni e le esigenze del paziente.

Una delle tecniche maggiormente usate risulta essere l’incapsulamento, considerata la maggiore fragilità dei denti sottoposti a terapia endodontica rispetto a quelli sani. Le fratture sono piuttosto frequenti, soprattutto nei denti molari e nei premolari, che risultano quelli maggiormente sottoposti alle forze masticatorie; per tale motivo è preferibile rivestire questi denti con delle capsule dopo la devitalizzazione.

Va detto che non sempre il semplice trattamento endodontico è sufficiente per la totale eliminazione dei batteri presenti nella polpa; in alcuni casi risulta necessario ricorrere all’endodonzia chirurgica che consente l’otturazione dell’apice radicolare e permette infine di trattare anche quelle porzioni di canale difficilmente raggiungibili.

Per ulteriori informazioni sui trattamenti di endodonzia è possibile visitare la pagina www.trattamenti-endodonzia.it/endodonzia.html dove è possibile trovare studi dentistici regolarmenti iscritti all'Albo.

Alcuni studi dentistici per trattamenti di endodonzia:

Dr. Paolo Manzo - NAPOLI

Relatore e docente a corsi e congressi sia nazionali che internazionali. Dentista Odontoiatra Napoli - Vai al sito
Le nuove tecnologie stanno rivoluzionando le possibilità terapeutiche in ambito odontoiatrico. Con lo sviluppo di procedure all’avanguardia, infatti, il dentista oggi può garantire al paziente non solo cure di qualità, ma anche vantaggi in termini di sicurezza e prevenzione. Nuovi materiali, impiego di laser di ultima generazione, la diagnostica per immagine e una ricerca scrupolosa sono gli elementi che contribuiscono ogni giorno di più all’evoluzione dell’odontoiatria moderna, con risultati incredibili nella cura e riabilitazione dei pazienti.

Dr. Cappelletti e Dr. Borracci - VARESE

Studio dentistico a Varese e Solbiate Arno. Oltre 30 anni di esperienza. Dentista Odontoiatra Varese - Vai al sito
Lo studio opera con eccellenza coprendo ogni ambito di intervento, garantendo il rispetto massimo degli standard qualitativi attraverso l’uso di strumentazioni e terapie di ultima generazione. Il centro vanta numerosi e prestigiosi certificati di specializzazione frutto del continuo aggiornamento professionale dello Staff Medico.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK